domenica 4 gennaio 2009

Camilleri, La gita a Tindari

"I romanzi gialli, da una certa critica e da certi cattedratici, o aspiranti tali, sono considerati un genere minore, tant'è vero che nelle storie serie della letteratura manco compaiono"
"E a te che te ne fotte? Vuoi trasìre nella storia della letteratura con Dante e Manzoni?"




Questo blog si è rinnovato e si è trasferito su

http://www.francescapoggi.com

Per visualizzare il post su Camilleri, La gita a Tindari clicca qui

1 commento:

Teoz ha detto...

Anche io ci ho messo un po' ad arrivare a Camilleri ed a Montalbano in particolare. Fondamentalmente per una stupida questione di stupido snobismo culturale...mi dicevo che un autore che vende tanto non puo' essere cosi' interessante. Poi fortunatamente ho ceduto ed ora sono un fan incondizionato di Montalbano (ancor piu' che di Camilleri) che leggo regolarmente tutto di un fiato. Aldilà del personaggio - anzi dei personaggi - é assolutamente straordinario. Le mie espressioni preferite ?

1) Me ne catafotto
2) Piove alla assuppaviddrano